PIERA PAVANELLO

Fa parte della Compagnia Arbalete dal 1987 al 2003.
Ricerca e  trasmette col corpo da oltre trent’anni, integrando nella professione, la pratica delle arti marziali: Tai Chi dal 1992, Aikido (terzo DAN nel 2016) e Kinomichi dal 2002. Nel 2014 ottiene dalla UISP/ADO Area Discipline Orientali, la qualifica di Istruttore per la disciplina di AIKIDO. Si laurea in Sociologia con la tesi: Il corpo della ballerina come palinsesto e la riflessione sulla contemporaneità caratterizzerà la sua visione e produzione nell’arte della danza. Grazie alla borsa di studio per: “Danzatore contemporaneo interdisciplinare” (corso di formazione organizzato da Adriana Borriello/Teatridithalia, finanziato da Regione Lombardia-Ministero del Lavoro-C.E.E) ha sviluppato un interesse particolare per l’autenticità della presenza scenica, per l’organicità del movimento e per la musicalità nel corpo.

Ha danzato per oltre dieci anni per la coreografia di Adriana Borriello. Danzatrice ospite al Festival Inteatro di Polverigi e al Festival Dansem di Marsiglia. Ha svolto attività artistica e didattica al Centre for Contemporary Dance Tanzfabrik, di Berlino. 

 

A Genova insegna regolarmente presso il Centro culturale MOJUd e dal 2010 collabora con il Teatro della Tosse, conducendo laboratori di teatro-danza, di cui ogni anno rende pubblico l’esito.  Inoltre danza e collabora con: Teatro Akropolis, Teatro Stabile, Teatro Cargo, Corpi Urbani/Urban Bodies, Laboratorio di Sociologia Visuale, Accademia di Belle Arti, Echo Art. Ha firmato progetti multimediali guardati con interesse dal pubblico e dalla critica. Individualmente porta avanti una ricerca per assolo che prosegue un percorso iniziato nel 2005 e le cui tappe sono state presentate puntualmente al pubblico in Italia e all’estero. Con il solo 4.0 è stata Finalista alla Competizione “Das beste deutsche Tanzsolo” (Festival euro-scene 17 Leipzig) e viene invitata a Essen per la nuova edizione del Contemporary Dance Festival: "638kg Tanz und weitere Delikatessen".
 

Ha collaborato a Prato con L’Associazione rAn-network, conducendo laboratori di ricerca coreografica e presentando diverse coreografie nella Rassegna “Body Songs”. Nel 2017 è stata assistente alla coreografia nel progetto di Virgilio Sieni "Atlante del gesto - Ballo 1886”. È socio fondatore dell’associazione ENZ danzateatro sociopoetico (https://enzdanzateatro.blogspot.com) di cui firma le coreografie degli spettacoli “AlleateDistanze”, “Questo posto mi appartiene”, “Conservo e restituisco / Vuoti a rendere”, “Conversations about the snake”, “330 per il tempo che passa”. ENZ nasce grazie al sostegno dell’Associazione Vera Stasi che ha svolto attività congiunta con l’Associazione Arbalete dal 2004, con il proposito di sostenere la formazione e la ricerca di giovani artisti. Per ENZ danzateatro è membro fondatore dell’associazione Rete DANZACONTEMPOLIGURE (https://www.retedanzacontempoligure.org/) che riunisce coreografi, danzatori e operatori del mondo della danza ligure nel tentativo di instaurare un dialogo costruttivo tra pubblico, artisti e istituzioni.

 

Dal 2008 è artista per il settore Movimento in MUS-E (Musique Europe), progetto multiculturale europeo dedicato ai bambini che si propone di contrastare, attraverso esperienze artistiche, l’emarginazione e il disagio sociale nelle scuole dell’infanzia e primarie. Scrive “Antifavola. Riflessioni da un assolo” in C. Tafuri, D. Beronio, Teatro Akropolis - Testimonianze ricerca azioni vol. II, Genova, AkropolisLibri, 2011 e “Giro di vite. Osservazioni partecipate nel corpo che danza” in C. Tafuri, D. Beronio, Teatro Akropolis - Testimonianze ricerca azioni vol. III, Genova, AkropolisLibri, 2012.

Piera Pavanello.jpg